HomeChi siamoAttualitaProgrammaCollezioniProgettiMostrePubblicazioni

Marionette d ┤artista

 

 

 

Il concetto di marionetta e la sua meccanicitÓ, il fascino del doppio o l ┤eversivitÓ propria dell┤ immediatezza dei burattini hanno attratto nel corso dei tempi artisti visivi e letterati, che ne hanno fatto un banco di prova per le pi¨ diverse sperimentazioni.
Dal salotto teatrale di George Sand, ai progetti di Felice Tosalli, dalle favole di Umberto Gozzano alle marionette espressioniste dei fratelli Latis, molte sono l ┤esperienze di teatro d┤arte con figure che l ┤Istituto ha ricostruito spesso sulla base di documenti inediti e materiali scenici recuperati.
Di lÓ dalla ricerca storica l┤Istituto si propone di realizzare mostre monografiche dedicate ad artisti contemporanei che abbiano realizzato marionette o che si siano ispirate al concetto di marionetta. Tra i primi nomi figurano Amerigo Carella, Francesca Moretti, Anna Sagna. L┤Istituto inoltre cerca di favorire, in spettacoli di ricerca, l┤utilizzano dei segni o del linguaggio proprio del teatro di figura. ╚ il caso del pluripremato Giulietta di Federico Fellini, allestito dal teatro di Dionisio per la regia di Valter Malosti e l┤interpretazione di Michela Cescon.
Sempre in questa direzione s ┤inserisce lo stretto legame tra l ┤Istituto e Controluce Teatro d┤Ombre: una realtÓ, ormai internazionale, nata a Torino nel 1994 dal incontro del pittore spagnolo Jenaro MelÚndrez Chas con i musicisti Cora di Maria e Alberto Jona. La compagnia unisce pittura astratta, tecniche di teatro d┤ombre e danza nella ricerca di una forma teatrale basata sull┤interazione fra musica, immagine e movimento.

 

azioni

 

 

intorno