HomeChi siamoAttualitaProgrammaCollezioniProgettiMostrePubblicazioni

CALENDARIO 2018

 

 

CIRCHI E SERRAGLI DI ROCCO FORGIONE
Mostra a cura di Antonio Attini e Alfonso Cipolla

 

 

Grugliasco
salone d’onore della Villa Boriglione - Parco Le Serre

Venerdi 6 a Sabato 14 Luglio

Ingresso libero

 

 

 

 

 

 

 

 

Com’è ormai tradizione da molti anni, in concomitanza col Festival Internazionale sul Filo del Circo, l’Istituto per i Beni Marionettistici e il Teatro Popolare allestisce nel settecentesca Villa Boriglione una mostra a tema circense.

Le varie esposizioni che si sono susseguite negli anni hanno spesso incontrato l’arte contemporanea, così come ora accade con questa mostra decisamente intrigante dedicata ai Circhi e serragli di Rocco Forgione.Rocco

Forgione è un visionario, è un evocatore di mondi fantastici popolati da creature arcaiche, immaginifiche, che sembrano scaturire direttamente dai più reconditi meandri del sogno. Una lieve giocosità sospende quel suo universo pittorico in una dimensione mitica e ludica al tempo stesso, dove bizzarre figure fiabesche danno vita a un incredibile serraglio surreale, a un circo funambolico di impalpabile levità che aleggia senza peso. Animali i più strambi si susseguono con inesauribile ricchezza inventiva, smarrendosi in un Eden, in un creato parallelo che pare affratellarsi a certe visioni alchemiche dei grandi fiamminghi cinquecenteschi. Ma l’illusione è quella di un istante, perché le creature di quel mondo, al pari di fragilissimi lemuri, sembrano pronti a dileguarsi al minimo nonnulla, al primo battito di ciglia, quando il sonno ancora si confonde col risveglio.

 

 

 

MAGERIE, TEATRINI E SORTILEGI - La Tradizione Italiana ed Europea
Mostra di Teatrini dall’800 ai giorni nostri

a cura di Alfonso Cipolla

 

Varallo
Saletta della Pinacoteca

Da Lunedì 25 Giugno a Domenica 01 Luglio
Aperta alle ore 12.00 10.30/12.30 – 14.30/18.00 e nelle ore di spettacolo in Pinacoteca

Inaugurazione Lunedì 25 Giugno
ore 12.00

 

 

 

 

 

 

Associazione Culturale La Bottega Teatrale in collaborazione con l’ lstituto per i Beni Marionettistici e il Teatro Popolare di Grugliasco (TO)

Dai primi decenni dell'Ottocento si cominciano a stampare in gran parte d'Europa teatrini di carta: fogli colorati che ritagliati e montati su legno o cartone permettevano di ricondurre all'interno delle mura domestiche la fascinazione del teatro. Quei teatrini erano un intrattenimento borghese prima ancora di diventare un giocattolo. Ne sono un segnale le storie che con quei teatrini si potevano raccontare: storie prese in prestito dal grande repertorio, soprattutto quello dell'opera lirica, dalla Cenerentola, al Guglielmo Tell, al Franco cacciatore.

 

 

 

 

 

 

BURATTINI ALLE SERRE XIII
Rassegna di Teatro di Figura

 

Inizio spettacoli ore 17,30

Ingresso libero

16 giugno - 8 luglio
Centro Storico - Grugliasco

 

16 giugno – Parco Paradiso

17 giugno – Parco Le Serre

 

24 giugno - Parco Le Serre

1 luglio - Parco Le Serre

 

8 luglio - Parco Le Serre

 

 

Ritorna il teatro di figura a Grugliasco con i Burattini alle Serre. La rassegna, giunta alla sua XIII edizione, quest’anno si rinnova, arricchendosi di un cartellone internazionale, di una mostra dedicata a Le marionette cosmopolite di Caterina Melis e di un appuntamento d’apertura il 16 giugno presso il Parco Paradiso, per poi proseguire nella tradizionale cornice del Parco Le Serre, all’ombra dei platani monumentali che troneggiano nel retro di Villa Boriglione, dove dal 17 giugno al 9 luglio, per quattro domeniche consecutive, saranno presentati spettacoli di compagnie non solo italiane, ma anche provenienti da Spagna e Inghilterra.

La rassegna, organizzata dall’Istituto per i Beni Marionettistici e il Teatro Popolare col sostegno della Città di Grugliasco e il patrocinio di Unima (Union Internationale de la Marionnetta), si avvale della collaborazione della Cojtà Grugliascheisa, de La Bottega Teatrale e della Società Le Serre.

 

 

 

Le marionette cosmopolite di Caterina Melis

Un viaggio colorato nel tempo intorno al mondo, attraverso le creazioni di Caterina Melis: giocose marionette dai sontuosi costumi per evocare varie epoche e i più diversi paesi. La mostra è allestita nelle vetrine dei negozi del centro storico.


 

 

 

 

Compagnia Gianluca Di Matteo

Pulcinella e il cane
di e con Gianluca Di Matteo

Lo spettacolo è un classico delle “guarattelle”, il tradizionale teatro dei burattini napoletani che si fa risalire al 1600. Qui Pulcinella si scontra con un grosso cane. Ne nasce una farsa divertentissima, dal ritmo inarrestabile, con gran finale a suon di bastonate.

 

Compagnia Gianluca Di Matteo

L’arresto di Pulcinella
di e con Gianluca Di Matteo

Secondo spettacolo di “guarattelle, il tradizionale teatro dei burattini napoletano. Qui Pulcinella si scontra con le figure tipiche del teatro popolare: il prepotente, il giudice, il boia, la morte... Ne nasce un conflitto irriverente risolto ovviamente a bastonate.


Noisy Oyster (Inghilterra)

Plain Bob
con Nik Palmer e Sarah Rowland-Barker

Plain Bob è uno spettacolo senza parole, che prende vita attraverso la mimica degli attori, la musica e gli effetti sonori. Il mondo di Bob, un tenero pupazzo, viene creato davanti agli occhi del pubblico, tra ombrelli e valige e con l’aiuto di alcuni spettatori.


Xarop Teatre (Spagna)

El Pirata Barba
con Carles Benlliure Bou e Rebeca Castro

Lo spettacolo, per attori e pupazzi giganti, racconta con grande dinamismo delle mille peripezie che devono superare il Pirata Barba e il suo aiutante per raggiungere un tesoro sepolto in un isola lontana. Ma la mappa del tesoro fa gola a molti…

 

 

 

 

Compagnia Burattini Aldrighi (Treviso)

Meneghino e Brighella, consiglieri d’amore
di e con Valerio Sebasthian Saccà

Giacometto, per conquistare Rosabella, segue i consigli di Brighella, trovandosi invischiato in un terribile rapimento. Ma con Brighella in scena e Meneghino in soccorso, le sorprese non finiscono mai, tra intrighi e briganti, per uno spettacolo di burattini classico tempo.

 

 

 

 

LA GALLERIA SABAUDA DI CARLO STERPONE
Caricature in mostra a cura di Enrico di Carlo

 

 

Villa Boriglione - Parco Le Serre
27. maggio al 03. giugno

Inaugurazione domenica 27 maggio ore 11

 

 

 

 

 

Carlo Sterpone è un maestro della caricatura. Da quarant’anni la sua matita giocosa racconta con ironico garbo i più diversi protagonisti del mondo dello sport, dello spettacolo, della cultura e della politica. Dalla sua ponderosa collezione di ritratti ha ora estratto una cinquantina di personaggi, tutti rigorosamente legati al Piemonte e a Torino, per realizzare la sua personale e divertita Galleria Sabauda. Dall’avvocato Agnelli a Rita Levi Montalcini, dai mitici giocatori del Grande Torino a Fausto Coppi o a Piero Gros, da Cesare Pavese a Giovanni Arpino, da Chiambretti alla Littizzetto… tanti sono i piemontesi doc immortalati da Carlo Sterpone in questa sua carrellata di umoristiche istantanee, disegnate per cogliere nell’attimo l’essenza di un carattere.

La mostra è inoltre arricchita da una curiosissima sezione giandujesca di saluti postali a firma ovviamente Sterpone.

Carlo Sterpone è nato a Torino, il 5 marzo 1961. Ha iniziato quindicenne a occuparsi di caricature cominciando a lavorare sui volti dei giocatori e dei dirigenti della squadra di calcio del Torino. La sua vena artistica si è andata successivamente affermando grazie alla collaborazione a numerose testate giornalistiche, soprattutto sportive, finendo, nel 1994, nelle blasonate pagine di “Tuttosport”. I suoi lavori fanno ben presto il giro del mondo, ottenendo numerosi riconoscimenti: Bulgaria (1996), Belgio e Portogallo (1997), Brasile e Turchia (1998), Giappone (2000 e 2001). Mentre, tra i premi nazionali, si ricordano “Quelli che il calcio…” (Milano, 1995), “L’Oleandro d’Oro” (Salò, 1998), e il premio speciale “Cesare Perfetto” (Città di Castello, 2005), “Sport Humor” (Fossano, 2012).

Nel 1999, in occasione del 50° anniversario della tragica scomparsa del Torino Calcio a Superga, ha realizzato le caricature di tutta quella leggendaria squadra, e ha creato un’opera commemorativa con cui ha inaugurato l’emissione filatelica dedicata proprio al “Grande Torino”. Per le Poste italiane ha, inoltre, disegnato le cartoline da collezione per i Saloni torinesi del Libro (1997 e 1998), della Musica (1997 e 1998) e dell’Auto (1998). Nel 2015 nell’ambito di “Torino Capitale Europea delle Sport” è stata dedicata a Carlo Sterpone una grande personale allestita a Palazzo di Città.

Del 2017 è il suo volume Così per sport, edito da Humor Book.

 

 

IL TESORO DI VILLA BORIGLIONE

 

 

Municipio di Grugliasco
Piazza Matteotti 50

02 -11. 05. 2018

 

 

 

 

 

 

Quattro fotografi - Pier Carlo Abba, Felice De Ruvo, Enzo Di Caro e Pino Panetta – alla scoperta del Museo Gianduja in Villa Boriglione e degli inaspettati tesori che vi sono custoditi: marionette antiche e preziosi documenti che raccontano in modo inedito memorie lontane del nostro Risorgimento, della storia di Torino e del Piemonte. Si tratta di una serie di scatti che colgono particolari, espressioni, lampi di vita sottratti al tempo e riconsegnati come un teatro della meraviglia capace ancora di stupire.